giovedì, dicembre 14, 2006

Mozione Cina - Audio Della Vedova













Audio Intervento

Traccia dell'intervento di Benedetto Della Vedova in Aula


Volevamo una mozione unitaria, ma non elusiva dei punti politicamente più gravi e significativi. Non e’ stato possibile. Le mozioni del centrosinistra si diffondono nella parte narrativa sugli aspetti “negativi” della situazione cinese, e invece dimostrano nella parte dispositiva una evidente (ancorché mascherata) condiscendenza verso le posizioni richieste da parte del governo cinese. Sono due i punti in cui nelle relazioni politiche bilaterali tra Italia e Cina il governo di pechino ha chiesto adesione: il primo punto è la questione di Taiwan, in ossequio alle rivendicazioni territoriali, in forma tutt’altro che pacifica, verso la Cina non comunista; il secondo punto è l’embargo sulla vendita di armi. Su questi due punti il Parlamento Europeo, nella risoluzione approvata nello scorso settembre, ha detto due chiari no! Il Governo, per bocca del Presidente e senza mandato del Parlamento, ha detto un chiaro sì. Il Parlamento italiano rischia di votare documenti che contengono un mezzo sì o un mezzo no, che comunque indicano un cedimento evidente, un andare incontro condiscendente verso le richieste di Pechino. Si ragiona come se la decisione di togliere l’embargo sia già presa (e che vadano solo contrattate le forme), e come se la sorte dei 23 milioni di cittadini della democrazia di Taiwan debba essere affidata alla benevolenza di Pechino. Sull’uno e sull’altro punto- anche per una logica di solidarietà atlantica, e tutti conosciamo il ruolo degli Usa in difesa di Taiwan – il cedimento avrebbe conseguenze globali e non solo bilaterali. Sapete cosa significa togliere un embargo sulle armi a vantaggio di un paese che non intende sottoscrivere alcun accordo cogente sulla esportazione e sul commercio di armi (e questo non lo dico io, lo ha denunciato ufficialmente il parlamento europeo)? Sapete cosa significa togliere l’embargo ad un paese in cui la spesa per armamenti cresce a due cifre ogni anno e che la guerra a Taiwan l’ha sostanzialmente pre-dichiarata, approvando la legge antisecessione del 2005?


Radio Radicale - Powered by

6 Comments:

Anonymous Alessandro said...

ciao!
volevo ringraziarvi per l'attenzione che prestate a Riformatori liberali.org che, come avete visto, è completamente rinnovato e presto vedrà una nuova versione.

Nel contempo richiamo la vostra attenzione sulle licenze d'uso dei file per i quali abbiamo adottato le creative commons 2.5

Questa scelta è dovuta alla volontà di promuovere e diffondere sofware e contenuti nel modo più libero e liberale possibile.

Per far crescere questo strumento che supera il vecchio diritto d'autore occorre citare correttamente la fonte e dare chiara spiegazione del tipo di licenza.

Potete farlo facilmente riportando l'ultima riga del post http://www.riformatoriliberali.org/dettaglio.asp?id=936

Se avete difficoltà potete contattarmi all'indirizzo alessandro@radioweblog.it

4:00 PM  
Blogger M.Floris said...

Ciao Alessandro! non dovrei avere difficoltà a inserire l'ultima riga del post. domani provvedo.

2:34 AM  
Anonymous Alessandro said...

grazie. vi segnalo questo http://www.rl-store.com/?p=6

che credo vi possa interessare. è ancora in prova semi-privata. fatemi sapere il vostro parere.
ciao
alessandro

10:45 AM  
Blogger M.Floris said...

Ho provveduto a inserire il riferimento a radio weblog.
Grazie per la segnalazione! E' molto interessante, è possibile avere la radio nel nostro blog?

1:23 PM  
Anonymous Alessandro said...

fammi avere una tua mail e ti mando il codice in allegato.

auguri,
alessandro

9:46 PM  
Anonymous Anonimo said...

NSU - 4efer, 5210 - rulez

10:44 PM  

Posta un commento

<< Home